Utente Password   Registrati qui Password dimenticata?  

Rifugio Capanna 2000 da Zambla Alta (Plassa)

Dislivello: +400 da Zambla Alta (ex impianti risalita) (1600m) a Rifugio Capanna 2000 (2000m)

Sentiero: 221
Difficoltà: E (Escursionisti)
Tempo salita: 1 ora

Arrivati a Zambla seguiamo le indicazioni per Arera, superiamo un campeggio dove è già possibile lasciare la macchina [Il parcheggio è riservato ai soli clienti del campeggio] e salire al rifugio con il sentiero 221 in un'ora e mezza. Continuiamo con l'auto lungo la strada "non collaudata" fino agli impianti di risalita dismessi dove c'è un'ampia area per parcheggiare.
Parcheggiata l'auto, a quota 1600, proseguiamo sul sentiero 221 che in un'ora ci porterà al rifugio Capanna 2000 con una pendenza moderata su di una mulattiera ben curata.
Poco sotto vediamo il rifugio Saba, la salita è abbastanza semplice, intorno abbiamo ampi spazi aperti e possiamo così godere di un fantastico panorama verso i monti Alben, Grem, Menna e la cima del monte Arera. Dopo una serie di tornanti tutti molto simili tra loro continuiamo su un tratto diritto in leggera pendenza e raggiungiamo il rifugio Capanna 2000.
Da qui è possibile prendere il sentiero 222 (il famoso sentiero dei fiori) che conduce al Passo Branchino.
Decidiamo di percorrerlo solo in parte visto che siamo a maggio e, non essendo ancora andata del tutto via la neve, di fiori se ne vedono ancora pochissimi. Il sentiero comincia con una leggera discesa che ci permette di riprendere un pò di respiro, superiamo un ghiaione innevato e proseguiamo godendoci il fantastico panorama sulla valle sottostante.
Dopo circa mezz'ora di camminata sotto un sole cocente decidiamo di tornare indietro e con un pò di fortuna incontriamo qualche simpatica marmotta.
Arrivati al rifugio ordiniamo il nostro pranzo mentre dalla finestra scorgiamo ancora una volta il bel panorama verso il monte Alben, dopo un pò di relax il tempo comincia a cambiare e così ci affrettiamo per tornare alla macchina lungo il sentiero con il quale siamo saliti.


Commenti